LA CANTINA

La cantina ospita un opificio d’inizio secolo scorso, uno di metà secolo e un altro nato nel terzo millennio.

Metodi e modi di vinificazione, confezionamento e affinamento hanno ancora, come obiettivo principale, il rispetto del frutto.

I VIGNETI

Biancame, verdicchio, sangiovese, montepulciano e cabernet sauvignon sono i poderi che la famiglia Fiorini coltiva da oltre mezzo secolo su 45 ettari di terreno a Barchi, nelle Marche, e che portano ancora oggi il nome dei loro antichi mezzadri.

Tra questi, oltre due ettari sono dedicati al Sangiovese ad acino grosso, utilizzando le vigne più antiche come base per le Riserve. Ben 32 ettari sono dedicati al Bianchello, rispettandone la tipicità ma provando sempre nuovi metodi di vinificazione, scoprendo quanto ancora rimasto inespresso in questo vitigno.

Tutte le varietà selezionate sono autoctone, per non forzare la loro naturale affinità col territorio. La cura per la propria terra come principio etico, e non di marketing, e alla base di questa scelta, oggi confermata dal passaggio a una completa conduzione biologica.

VISITE IN

CANTINA


Un percorso rivolto sia agli appassionati, sia ai neofiti desiderosi di una prima esperienza di cultura vitivinicola. Le visite alle Cantine Fiorini porteranno alla scoperta del territorio e delle pratiche agricole e di cantina dell’azienda.

I NOSTRI

VINI


Da anni ormai la tecnologia nel settore enologico si è orientata alla massima attenzione all’uva attraverso sistemi di pressatura sempre più delicati e la cura dell’intero processo produttivo: dalla raccolta in vigna al prodotto finito.

PROCESSI PRODUTTIVI

Per Fiorini, l’evoluzione dell’enologia è nei materiali, non nel processo: l’uva rimane il primo motivo caratterizzante i vini, la filosofia si trasforma. L’ossigeno ha assunto un ruolo decisivo, nemico del frutto e delle prime fasi dell’ammostamento fino a divenire indispensabile nella fermentazione e nell’affinamento.

I processi di ossidazione sono legati al livello di integrità delle uve e allo loro temperatura durante le prime lavorazioni. Abbiamo modificato i nostri processi produttivi, evitando trattamenti che provochino la rottura degli acini e dei raspi.

Le uve vendemmiate esclusivamente a mano sono raccolte in cassette e poi refrigerate fino a una temperatura di circa 5 gradi centigradi, quindi scaricate intere in pressa, dove vengono pressate sotto atmosfera inerte (azoto).

Quando il mosto ottenuto sarà pulito, dopo decantazione statica a freddo, si innesca la fermentazione e solo allora potrà venire a contatto con l’ossigeno quel tanto necessario per garantire la sopravvivenza dei lieviti. Il nostro obiettivo è quindi quello di preservare i precursori aromatici presenti nelle uve che una volta fermentate daranno origine a diversi aromi che comporranno il bouquet del vino.

SCOPRI I PROFUMI DELLA VIGNA RACCHIUSI IN UN BICCHIERE. SCEGLI UNA DELLE NOSTRE PROPOSTE DI DEGUSTAZIONE.

VENDITA E DEGUSTAZIONI

bicchiere-vino-icon

DEGUSTAZIONI

Small Experience
Medium Experience
Large Experience

orari-degustazione-icon

ORARI

Lunedì – Venerdì: 8:30 – 12:30 | 15:00 – 19:00
Sabato: 9:00 – 13:00 | 15:00 – 19.00
Dal 1° aprile al 31 dicembre